Comò cappuccino
(Piemontese // 1835 ca.)
Il mobile si presenta in buone condizioni strutturali. Ha subito un restauro a causa di un probabile sfondamento del lato destro ed è visibile un rattoppo.
Lo strato di laccatura scura è stata probabilmente applicata a fine ’800 quando nacque una vera e propria moda dei mobili scuri. Gli interventi di pulizia hanno richiesto l’utilizzo di solventi ad alto contenuto di COV.

Intervento di pulizia

La pulizia è stata eseguita tramite diverse riprese di pulitore alcalino e rifinita con una mix di alcooli e MEK al fine di rimuovere gli ultimi strati di gommalacca.

Disinfestazione e consolidamento

Disinfestazione antitarlo effettuata con prodotto a base di permetrina. Le azioni di consolidamento si sono concentrate su un paio di zone dello schienale e su di una gamba posteriore. Le guide dei cassetti sono state fresate, ricostituite e paraffinate.

Lucidatura

La lucidatura prevede l’utilizzo di turapori a base di gommalacca e gommalacca applicati a pennello, intervallati da carteggiatura fine. All’asciugatura della gommalacca si è provveduto alla lucidatura tramite cera.

Work in progress

Il restauro è in corso e prevede il reperimento di una serratura mancante e la realizzazione delle velette copripiedini (laterali e anteriori).